Study Tour nelle architetture fotovoltaiche di Roma

Al momento stai visualizzando Study Tour nelle architetture fotovoltaiche di Roma

ROMA (IT)

Study tour presso le architetture fotovoltaiche integrate su edifici storici a Roma, la Città Eterna che guarda al futuro senza dimenticare il suo passato

Elena Lucchi di Eurac Research ha effettuato alcuni study tour presso una serie di edifici storici che sono stati riqualificati con l’inserimento di sistemi fotovoltaici, tra cui:

  • Palazzo Leonori, sede delle Assicurazioni di Roma
  • Museo Explora
  • Città dell’Altra Economia all’ex Mattatoio di Testaccio
  • Uffici Ghella
  • Copertura della Sala Nervi in Vaticano

La visita a Palazzo Lenori è stata guidata da Carlo Altamura, che ha seguito la progettazione e la direzione dei lavori del complesso. Si tratta di un bellissimo Palazzo dove, all’interno dell’atrio è stata inserita una copertura fotovoltaica trasparente, staccata rispetto alla parete per garantire il minimo intervento e la ventilazione naturale. Nella visita sono stati affrontati molti argomenti, dagli scavi archeologici effettuati, al racconto di tutto il processo attuativo e autorizzativo. L’esempio mostra come attraverso un progetto attento e rispettoso sia possibile integrare sistemi fotovoltaici anche in palazzi storici di pregio, creando una composizione architettonica di valore.

La visita al Museo Explora di Roma è stata effettuata sotto la guida sapiente di Chiara Anguissola d’Altoé, responsabile delle relazioni esterne, e di Patrizia Tomasich, direttrice del museo. Il percorso ha previsto una vista interna al museo, oltre a una spiegazione su caratteristiche, procedure attuative e modo di utilizzo dell’energia elettrica prodotta dai due impianti fotovoltaici attualmente realizzati nel museo.

Sono poi state condotte altre visite ad edifici storici romani tra i primi ad avere impiegato i sistemi fotovoltaici in immobili di pregio, quali la Città dell’Altra Economia all’ex Mattatoio e la copertura della Sala Nervi in Vaticano., con due filosofie attuative opposte. Il primo segue i principi di un restauro conservativo, dove il fotovoltaico è difficilmente visibile da spazi pubblici.  Il secondo, applica un sistema BAPV alla copertura esistente di Pierluigi Nervi, perfettamente visibile da tutto il Vaticano e dalla Cupola di San Pietro.

Infine, la visita si è conclusa con un meeting presso l’Università La Sapienza per discutere di criteri di inserimento di sistemi fotovoltaici in aree di pregio con le Professoresse Serena Baiani e Paola Altamura e per vedere l’installazione del nuovo impianto fotovoltaico installato sugli edifici di proprietà dell’Università.