Caso studio: Fondazione Museo Pino Pascali – Ampliamento e Riqualificazione

Polignano a Mare, Bari (IT)

A pochi metri dal mare, un vecchio mattatoio comunale ospita la Fondazione Museo dedicata a Pino Pascali. L’edificio, soggetto a un’attenta riqualificazione si colloca in una zona vincolata del Comune di Polignano a Mare, dichiarata di notevole interesse pubblico. La riqualificazione ha riguardato principalmente le strutture preesistenti. Essendo l’immobile in parte già dotato di impianti di riscaldamento e climatizzazione, le misure relative al risparmio energetico del museo si sono orientate nel senso della sostituzione di alcuni serramenti esterni con nuovi infissi a taglio termico e vetri basso emissivi.

Si è provveduto, inoltre, all’installazione di un impianto fotovoltaico di tipo integrato, applicato in aderenza all’estradosso della copertura voltata della sala centrale. La tipologia di impianto integrato si è rivelata ottimale in quanto non impattante a livello paesaggistico. Tale installazione consente di disporre di una potenza nominale complessiva pari a 6,40 kWp. Attraverso un gruppo di misura, si può controllare l’immissione in rete o il relativo utilizzo presso il museo dell’energia prodotta, trattandosi di un impianto del tipo con scambio sul posto.

Dettaglio qui

Foto di Angelo Margutti e Alberto Ferrero