Infoday

Infoday
  • Post Category:Eventi

MILANO (IT)

Regione Lombardia ha organizzato l’Infoday del progetto “BIPV meets History”, nell’intento di avviare un dialogo tra i diversi attori del nostro territorio coinvolti nella filiera del fotovoltaico integrato per il risanamento energetico dell’edilizia storica e dell’architettura inserita in contesti naturalistici, paesaggistici e architettonici di pregio.

Regione Lombardia il 5 dicembre 2019 ha organizzato l’Infoday, presso la propria sede di Milano. L’incontro è destinato a un pubblico specialistico di soggetti selezionati come Soprintendenze, Ordini professionali Architetti, Ingegneri, Geometri, tecnici delle Pubbliche Amministrazioni, con l’obiettivo di comunicare i contenuti e gli obiettivi del progetto, puntando a creare un network di stakeholder interessati.  Durante la giornata, Elena Lucchi di EURAC Research ha presentato il Progetto di Ricerca Interreg V-A “BIPV meets history“, illustrandone gli obiettivi generali, la struttura, i destinatari, le attività previste ed i prodotti finali con il valore aggiunto transfrontaliero. Pierluigi Bonomo di SUPSI ha illustrato il tema dell’architettura solare mentre Jennifer Adami di EURAC Research ha mostrato le piattaforme digitali attraverso le quali veicolare le attività e i risultati del progetto. Dal momento che il progetto mira a creare nuove prospettive per l’integrazione del fotovoltaico (BIPV) in edifici storici, l’intervento di Cristina Polo Lopez di SUPSI ha approfondito il tema del BIPV in edilizia storica, presentando anche esempi di realizzazione. Regione Lombardia, con gli interventi di Luisa Pedrazzini, Rosanna Centemeri, Isabella Dall’Orto e Giulia Guazzi, hanno mostrato il ruolo di Regione Lombardia, illustrando come le energie rinnovabili siano presenti nelle politiche energetiche regionali, la significatività dell’area di studio (Provincia di Como) e le azioni e i risultati attesi dal progetto. Al termine degli interventi si è tenuta una tavola rotonda alla quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali, della Soprintendenza (Ministero dei Beni Culturali) e degli Ordini professionali, con l’obbiettivo di avviare un dialogo tra i diversi attori del nostro territorio coinvolti nella tematica del progetto.

Tutte le presentazioni – Scarica programmaComunicato stampa

Notizia anche in Ordine Ingegneri MilanoArchitetti LombardiaOrdine Ingegneri BergamoOrdine Ingegneri Mantova