Caso studio: L’hangar di Como

  • Categoria dell'articolo:Casi studio

Como (IT)

L’hangar di piazzale Somaini all’Idroscalo Internazionale del Lago di Como è una struttura storica per l’intera comunità comasca. Il complesso è assoggettato a tutela monumentale. La prima costruzione dell’hangar iniziò nel 1930-31 a seguito della fondazione del l’Aero Club Como. Il suo impianto originario si è mantenuto pressoche’ invariato. Nell’aprile 2019, a seguito di eccezionali eventi atmosferici che avevano divelto circa 300 mq di tetto, è stato necessario iniziare un intervento di riparazione conservativa della copertura. La riparazione non ha interessato le strutture portanti, le chiusure laterali e il pavimento, i quali sono mantenuti nello stato originario.

Sulla falda ovest in prosecuzione sia planimetrica sia di partizione morfologica, è stata progettata l’installazione di un sistema di pannelli fotovoltaici per una superficie di circa 100 mq con una capacità di produzione elettrica nell’ordine di 15 kW tale da rendere autosufficiente l’attività insediata. Il risultato formale evidenzia l’integrazione dei pannelli fotovoltaici per la copertura tecnologica posati in continuità complanare con il lucernario.

Dettaglio qui

Foto di Francesco Mattia Zussino e Franco Panzeri